Funzioni benefici della bioginnastica

La bioginnastica è una disciplina che permette di curare molte patologie articolari attraverso una ginnastica posturale che nasce dall’unione di metodologie occidentali e tecniche orientali.

La nascita della bioginnastica

La bioginnastica, che oggi è molto diffusa in Italia, nasce molto tempo fa, anche se nella nostra penisola è arrivata nel 2000 in seguito alla fondazione della prima scuola di formazione triennale di bioginnastica, mentre si è effettivamente diffusa a partire dagli anni 90 per mano della dottoressa Stefania Tronconi in collaborazione con l’Università di Urbino.

Come funziona e per quale motivo conviene praticarla

Molto spesso alcuni problemi si riscontrano in seguito ad una cattiva postura, e quindi praticare degli esercizi che possano correggerla può rivelarsi estremamente utile, in quanto non solo si andranno a curare molte patologie già esistenti, ma si andrà ad attuare un metodo preventivo sulla comparsa di ulteriori problemi che potrebbero manifestarsi in futuro.

Questa disciplina può essere praticata individualmente oppure in gruppo in base alle esigenze della persona, in quanto in caso di ginnastica individuale si darà più adito alle esigenze personali, mentre in gruppo si avrà come obiettivo finale il relax.

Ogni lezione di bioginnastica è svolta secondo delle precise fasi, partendo da un momento dedicato all’ascolto e alla percezione corporea che si può arrivare a controllare grazie alla respirazione, per poi passare al momento rivolto alla contrattura delle zone muscolari tese arrivando ad allungare il muscolo.

Si passa poi al lavoro della correzione della postura, dove si cercano di correggere atteggiamenti sbagliati, e la lezione termina con il momento dedicato al relax che può avvenire tramite massaggi singoli o di coppia, in modo da allentare la tensione e rilassare ogni parte del corpo.

Chi può seguire lezioni di bioginnastica

La bioginnastica è adatta a tutti, in quanto non esistono delle particolari controindicazioni poiché tutti hanno diritto a godere di benessere fisico e psichico.

Il suo intento è rivolto per lo più alle persone anziane che soffrono di molte patologie, tra cui ad esempio artrosi ed osteoporosi, oppure ai più giovani che devono predisporre le basi al fine di assicurare una crescita corretta, o ancora alle donne in gravidanza o nel periodo del puerperio, in quanto hanno necessità di aiuto e di ascolto in questo determinato periodo della loro vita.

Nonostante tutti possano dedicarsi a questa disciplina, queste categorie sono quelle che ne necessitano.

Durante il periodo dell’adolescenza infatti, l’organismo subisce importanti cambiamenti a livello fisico e mentale, e quindi è molto probabile l’insorgenza di patologie come scoliosi, cifosi ed iperlordosi, che sono spesso dovute ad atteggiamenti posturali sbagliati, attività sportive non idonee, oppure tensioni legate all’emotività della persona.

È proprio in questo caso che la bioginnastica può correggere questi atteggiamenti sbagliati, e per poter ottenere un risultato migliore si potrebbe affiancare delle attività che vengano svolte adottando un corretto atteggiamento posturale.

Durante la gravidanza invece, il corpo della mamma subisce delle notevoli trasformazioni poiché il bambino all’interno del suo ventre cresce e non solo comporta la dilatazione di questa parte del corpo, ma provoca una serie di squilibri ormonali che agiscono sul fisico e sulla mente.

A tal proposito la bioginnastica si occupa di offrire beneficio nelle zone più coinvolte, aiutando a distendere i muscoli della schiena. Dopo il parto invece, lo scopo è volto alla ripresa fisica della donna, in modo che essa possa gradualmente ritornare in possesso del proprio corpo riuscendo a riacquistare fiducia nelle sue potenzialità, ed evitando l’insorgenza di fenomeni di depressione post-parto che possono compromettere il prezioso legame che deve esistere tra una madre e il figlio.

I benefici della bioginnastica

Questa disciplina permette di ottenere importanti benefici, come ad esempio la piena consapevolezza del proprio corpo, un’attenuazione del carico muscolare, un allenamento per i muscoli che vengono resi più tonici ed efficienti, un aumento della attività del metabolismo, il rilassamento del corpo, l’adozione di una corretta postura e la prevenzione di molte patologie che possono verificarsi a livello muscolare scheletrico, come la lombosciatalgia piuttosto che ernia o artrite.

Essa interviene anche per quanto riguarda la circolazione e l’eliminazione della cellulite, e riesce ad apportare un rilassamento psicofisico che può giovare sull’intero organismo.

 

 

Leave a Comment